- PROVERBI - orto



1. Chi ha poco panno, porti il vestito corto.
2. Chi ha ragione teme, chi ha torto spera.
3. A cacciare un morto ce ne vuol quattro; a cacciare un vivo ce ne voglion ventiquattro.
4. A cattivo cane, corto legame.
5. A' cinque d'aprile, il cucco dee venire; se non viene a' sette o agli otto, o ch'è preso o che è morto.
6. Al fare, in mare al tondo in porto, perché a' 15 non si faccia torto.
7. Al villan che mai si sazia, non gli far torto né grazia.
8. All'assente e al morto non si dee far torto.
9. Alle nozze e a' mortori, si conoscono i parenti.
10. Alle volte col torto si fa l'uomo diritto.
11. All'uomo ricco berretto torto.
12. Amici invan cerchiam che sian perfetti, io sopporto i tuoi, tu sopporta i miei difetti.
13. Aver più ritortole che fastelli.
14. Beato quel corpo che in sabato è morto.
15. Can dell'ortolano, non mangia la lattuga, e non la lascia mangiare agli altri.
16. Chi ha un buon orto, ha un buon porco.
17. Chi non ha orto e non ammazza porco, tutto l'anno sta a muso torto.
18. Chi non può viver dopo morto, non è mai vissuto.
19. Chi perde ha sempre torto.
20. Chi ti dà un osso, non ti vorrebbe veder morto.
21. Chi vien dalla fossa sa che cosa è morto.
22. Chi vuol provar le pene dell'inferno, d'estate il fabbro e l'ortolan d'inverno.
23. Con le leggi si fa torto alle leggi.
24. Da vivo nessun profitto e da morto tutto.
25. E' meglio esser cortese morto che villan vivo.
26. Febbraio corto (o Ferraiuzzo) peggior di tutti.
27. Febbraio febbraietto, mese corto e maledetto.
28. Ferraietto è corto e maladetto.
29. Gallo di mugnaio, gatto di beccaio, garzone d'oste, ortolano di frati e fattor di monache.
30. I don di Spagna, i conti d'Alemagna, i monsieurs di Francia, i vescovi d'Italia, i cavalier di Napoli, i lordi di Scozia, i fidalghi di Portogallo, i minori fratelli d'Inghilterra e i nobili d'Ungheria, fanno una povera compagnia.
31. Il bue magro serve malamente da vivo, quello grasso serve da vivo e da morto.
32. Il morto (o chi muore) giace, il vivo (o chi vive)si dà pace.
33. Il peggio non è mai morto.
34. Il più corto torna (o rimane) da piede.
35. Il signor Donato è morto allo spedale.
36. Il sol d'agosto, inganna la massara nell'orto.
37. In capo all'anno mangia più il morto che il sano.
38. Io sto coi frati e zappo l'orto.
39. La donna e l'orto vuole un sol padrone.
40. La prima è asinella, la seconda tortorella.
41. L'acqua fa l'orto.
42. L'avaro è come il porco che è buono dopo morto.
43. Le donne hanno lunghi i capelli e corto il cervello.
44. Maggio ortolano (cioè acquoso), molta paglia e poco grano.
45. Meglio un asino (o un cane) vivo che un dottore morto.
46. Meglio un morto in casa che un Pisano all'uscio.
47. Mercante e porco dammelo morto.
48. Mercante e porco non si pesa che dopo morto.
49. Mezzo gennaio, il sole nel pagginaio; mezzo ferriere, morto è chi non rinviene; mezzo marzo, chi non rinviene è morto affatto.
50. Monte, porto, città, bosco o torrente,abbi se puoi per vicino o parente.
51. Morto io, morto il mondo.
52. Morto un papa, se ne fa un altro.
53. Né a torto né a ragione, non ti lasciar mettere in prigione.
54. Né nozze senza canti, né mortorii senza pianti,
55. Nelle lunghe fatiche della state il migliore conforto ed aiuto è il vino.
56. Nessuno, per quanto accorto, può mettere le mani addosso ai pensieri.
57. Non si deve far torto al gioco.
58. Ognuno ha in casa sua il morto da piangere.
59. Pianto per morto pianto corto.
60. Piè di montagna, porto di mare, fanno l'uomo porfittare.
61. Piuttosto can vivo che leone morto.
62. Quando i vecchi pigliano moglie, le campane suonano a morto.
63. Ramo corto, vendemmia lunga.
64. Rare volte il diavolo giace morto nella fossa.
65. Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia.
66. Se Catania avesse porto, Palermo sarìa morto.
67. Se tu hai torto fa' causa, se tu hai ragione, accordati.
68. Tre cose fan l'uomo accorto, lite, donna e porto.
69. Tre cose simili; prete, avvocato e morte. Il prete toglie dal vivo e dal morto; l'avvocato vuol del diritto e del torto; e la morte vuole il debole e il forte
70. Tre cose son facili a credere, uomo morto, donna gravida e nave rotta.
71. Tutta la strada non fallisce il saggio, che accortosi dell'errore a metà del cammin muta il suo viaggio.
72. Uomo affrontato è mezzo morto.
73. Uomo morto non fa guerra.
74. Uomo rosso e cane lanuto, più tosto morto che conosciuto.
75. Uomo senza quattrini è un morto che cammina.
76. Val più un asino vivo che un dottore morto.







Proverbi Italiani

ortolan (256)
ortolano (383)
orzo (362)
oscura (183)
oscuro (202)





AVG: 364.8559 (2461)