- PROVERBI - pover



1. Chi fa tutte le feste, povero si veste.
2. Chi getta la sua roba al popolazzo,si trova vecchio poi, povero e pazzo.
3. A grassa cucina povertà vicina.
4. A San Martino la sementa del poverino.
5. Al sarto povero gli si torce l'ago.
6. Alla prim'acqua d'agosto pover'omo ti conosco (ovvero il caldo s'è riposto).
7. Alle prime rinfrescate si mette a prova la sanità. Ma pure s'intende a quest'altro modo, almeno in montagna dov'è più freddo: io ti conosco pover'uomo che non hai panni d'inverno da porti indosso.
8. Alleva i tuoi figli poveretti, se tu li vuoi ricchi e benedetti.
9. C'è il povero di Dio, e quello del diavolo.
10. Chi cade in povertà, perde ogni amico.
11. Chi coi poveri è sgarbato, sarà sempre tribolato.
12. Chi dice a un povero uom dabbene, gli fa una grande ingiuria.
13. Chi l'uomo soccorre in povertà ridotto, presta il denaro a Dio con grosso frutto.
14. Chi nasce bella, non è in tutto povera.
15. Chi non ha poveri o matti nel parentato, è nato o di lampo o di tuono.
16. Da ricchi impoveriti e da poveri arricchiti, prega Dio che t'aiti.
17. Da San Martino a Natale, ogni povero sta male.
18. Danari di poveri e arme di poltroni si veggono spesso.
19. Della superbia de' poveri il diavolo se ne netta il sedere.
20. Disegno di pover uomo, mai non riesce.
21. E' meglio dir poveretto me, che poveretti noi.
22. E' meglio puzzar di porco, che di povero.
23. E' meglio servire un ricco avaro, che un povero liberale.
24. Fammi fattore un anno, se sarò povero mio danno.
25. Fammi povera, ti farò ricco.
26. Fidati più de' poveri poveretti che dei signori.
27. Guardati da alchimista povero.
28. I danari servono al povero di beneficio, e all'avaro di supplicio.
29. I debiti dei poveri fanno un gran fracasso.
30. I don di Spagna, i conti d'Alemagna, i monsieurs di Francia, i vescovi d'Italia, i cavalier di Napoli, i lordi di Scozia, i fidalghi di Portogallo, i minori fratelli d'Inghilterra e i nobili d'Ungheria, fanno una povera compagnia.
31. I fichi bodoloni, fanno di grandi poveroni.
32. I Giudei in Pasqua, i Mori in nozze, i Cristiani in piatire, sanno impoverire.
33. I poveri cercano il mangiare per lo stomaco, ed i ricchi lo stomaco per il cibo.
34. I poveri hanno le braccia corte.
35. I poveri mantengono la giustizia.
36. I poveri non hanno parenti.
37. I poveri s'ammazzano, e i signori s'abbracciano.
38. I poveri sono i primi alle forche, e gli ultimi a tavola.
39. Il bene de' poveri dura poco.
40. Il fabbricare è un dolce impoverire.
41. Il generoso arricchisce donando e l'avaro impoverisce serbando.
42. Il generoso si crede ricco e l'avaro povero.
43. Il pane del povero è sempre duro.
44. Il povero mantiene il ricco.
45. Il povero non guasta il galantuomo.
46. Il pover'uomo non fa mai ben: se muor la vacca, gli avanza il fien; se la vacca scampa, il fien gli manca.
47. In casa dell'amico ricco sempre ammonito; in quella dell'amico povero, sempre lodato.
48. In povertà è sospetta la lealtà.
49. L' elemosina non fa impoverire.
50. La pecora è per il povero, non il povero per la pecora.
51. La povertà è fedel servitore.
52. La povertà è il più leggero di tutti i mali.
53. La povertà gastiga il ghiotto.
54. La povertà mantiene la carità.
55. L'ago e la pezzetta mantien la poveretta.
56. L'altissimo di sopra ne manda la tempesta, l'altissimo di sotto ne mangia quel che resta, e in mezzo a due altissimi restiamo poverissimi.
57. L'estate è la madre de' poveri.
58. L'ignoranza é la peggiore delle povertà.
59. L'ira fa il ricco odiato e il povero disprezzato.
60. L'ora del desinare, pe' ricchi quand'hanno appetito, pei poveri, quand'hanno da mangiare.
61. Mamma mia sempre, ricca o povera che tu sia.
62. Mentre gli altri si sollazzano nel carnevale, a' poveri tocca faticare per vivere.
63. Mercante di vino, mercante poverino; mercante d'olio, mercante d'oro.
64. Né cavalli né giardini, non son pe' poverini.
65. Non si può dire a uno peggio che dirgli povero.
66. Non v'è pensier penoso, quanto onore e povertà.
67. Per la ragion di Stato e di confini, son rovinati ricchi e poverini.
68. Piatire, dolce impoverire.
69. Povera la donna che si pente d'essere stata buona!
70. Povera quella bocca che mangia con la rocca.
71. Povera quella casa dove non rientra cappello.
72. Povero è chi ha bisogno.
73. Povero è quello che desidera assai.
74. Povero né minchione non ti far mai.
75. Povero quell'uomo che sa quanto sale vuole la pentola.
76. Povertà non è vizio.
77. Povertà non fa vergogna.
78. Povertà, fa viltà (ovvero fa l'uomo vile).
79. Povertà, madre di sanità.
80. Quando il povero dona al ricco, il diavolo se la ride.
81. Quando le noci vengono a mucchiarelli, la va bene pei richi e i poverelli.
82. Quando piove per San Filippo (26 maggio) il povero non ha bisogno del ricco.
83. Ricchezza mal disposta, a povertà s'accosta.
84. Sacco rotto non tien miglio, pover'uom non va a consiglio;
85. Sapienza di pover uomo, bellezza di p... e forza di facchino non valgono un quattrino.
86. Se i desiderii bastassero, i poveri anderebbero in carrozza.
87. Se i signori avessero giudizio, i poveri morirebbero di fame.
88. Se ti trovi dal bisogno stretto, prima che dagli altri vai dal poveretto.
89. Servi il nobile ancorché sia povero.
90. Sogni de' Principi, ricchezze di poveri.
91. Tanto mangia il povero quanto il ricco.
92. Troppo dormire fa impoverire.
93. Tutti i liberi sono ricchi e tutti gli schiavi sono poveri.
94. Un ricco solo impoverisce molti.
95. Uomo poltrone, uomo poverone.









AVG: 365.5173 (1626)