- PROVERBI - rio



1. Chi gioca a' trionfini, perde la pazienza e i quattrini.
2. Chi ha cattiva donna, ha il purgatorio per vicino.
3. A nave rotta ogni vento è contrario.
4. Amore di noi stessi è naturale, l'amor proprio ci acceca e induce al male.
5. Cattivo è quell'uccello che rivela il proprio nido.
6. Chi compra il superfluo venderà il necessario.
7. Chi confessa il proprio errore è sulla strada della verità.
8. Chi più ne fa è fatto priore (o papa).
9. Con l'amor proprio è sempre l'ignoranza.
10. Con l'errore degli altri si conosce il proprio.
11. Del mal d'altri l'uomo guarisce, e del proprio muore.
12. E' meglio esser capo di lucertola, che coda di dragone, (o capo di gatto, che coda di leone, o capo di luccio, che coda di storione).
13. Fra Modesto non fu mai priore.
14. Francese furioso, Spagnolo assennato, Tedesco sospettoso.
15. Gran nemico all'uomo è il parer proprio.
16. Il curioso raccoglie frutto.
17. Il desiderio fa parer bello quel che è brutto.
18. Il più ciuco è fatto priore.
19. Il proprietario di campagna trema sei mesi dal freddo e sei dalla paura.
20. L' industrioso può sempre arricchire.
21. La malattia de' sani è una festa che non si trova nel lunario.
22. L'ape laboriosa tutto il giomo non riposa.
23. Le cerimonie son fra le persone bugie di convenrione.
24. Le donne e le ciliege son colorite per lor proprio danno.
25. L'Inghilterra è il paradiso delle donne, il purgatorio degli uomini e l'inferno dei cavalli.
26. Marzo o buono o rio, il bue all'erba e il cane all'ombra.
27. Né il medico né l'avvocato, sanno regolare il fatto proprio.
28. Nella gelosia c'è piú amor proprio che amore.
29. Non si cava mai la sete, se non col proprio vino.
30. Ognuno loda il proprio santo.
31. Per quanto puoi tieni di casa fuori gli intriganti, i curiosi e i seccatori.
32. Quando Bacco trionfa, il pensier fugge.
33. Ragione insegna che c'è gran divario tra l'uomo coraggioso e il temerario.
34. Salario non arricchì mai giovane.
35. Se tu vuoi della vite trionfare, non gli tòrre e non gli dare, e più di due volte non la legare.
36. Tirare (o recare) l'acqua al proprio mulino.
37. Uccello che non canta non dà augurio.
38. Uomo industrioso non sarà mai bisognoso.
39. Uomo solitario, o bestia o angiolo.







Proverbi Italiani

riposo (360)
riso (710)
rispetta (370)
rispetto (570)
roba (918)





AVG: 431.1295 (317)