- PROVERBI - prima



1. A primavera vengon fuori tutte le magagne.
2. Alla prima moglie ci si mette del suo, alla seconda si sta in capitale, alla terza si guadagna.
3. Alla prima si perdona, alla seconda si bastona.
4. All'uomo affortunato gli nasce prima la figlia.
5. Beata quella sposa, che fa la prima tosa.
6. Bisogna prima esser garzone e poi maestro.
7. Bisognerebbe essere prima vecchi e poi giovani.
8. Chi prima nasce, prima pasce.
9. Chi si guarda dalla prima, si guarda da tutte.
10. Chi vince da prima, male indovina (o perde da sezzo).
11. Chi vince la prima, perde il sacco e la farina.
12. Chi vince prima, perde il sacco e la farina.
13. Chi vuol dir mal d'altri, pensi prima di lui.
14. Chi vuole che il suo conto gli torni, faccia prima quello del compagno.
15. Fa prima il credito, e poi va a dormire.
16. Faccia chi può, prima che il tempo mute: che tutte le lasciate sono perdute.
17. Freddo primaticcio e foglie serotine, ammazzano il vecchio.
18. Gentilezza corre la prima al perdono.
19. Gli uomini non si conoscono alla prima.
20. Guardati dalla primavera del gennaio.
21. I nostri vecchi istavan cent'anni col culo a la piova prima di fare un proverbio.
22. II gallo prima di cantare batte tre votte l'ale.
23. Il gallo prima di cantare, batte l'ali tre volte.
24. In casa de' galantuomini nasce prima la femmina e poi gli uomini.
25. La parte del minchione è la prima mangiata.
26. La prima è asinella, la seconda tortorella.
27. La prima è moglie, la seconda compagnia, la terza eresia.
28. La prima oliva è oro, la seconda argento, la terza non val niente.
29. La prima scodella piace a tutti.
30. La prima si perdona, alla sconda si bastona.
31. La seconda non gode, se la prima non muore.
32. L'inverno mangia la primavera e l'estate l'autunno.
33. L'Italiano è saggio prima di fare una cosa, il Tedesco quando la fa, e il Francese quando è bell'e fatta.
34. Molti fanno prima la roba e poi la coscienza.
35. Non bisogna fasciarsi la testa prima d'essersela rotta.
36. Non conosce la pace e non la stima chi provato non ha la guerra prima.
37. Non conosce l'Italia e non la stima, chi provato non ha la Spagna prima.
38. Non si può veder Pasqua, né dopo San Marco, né prima di San Benedetto.
39. Non si vende la pelle prima che s'ammazzi l'orso.
40. Odio ricominciato, è peggio che prima.
41. Panno senese, si rompe prima che si metta in dosso.
42. Per San Valentino (14 febbraio), primavera sta vicino.
43. Prima cerca il compagno e poi la strada.
44. Prima d'essere con altri discreto, arrendevole, prima di usar troppo delicatamente seco, guarda ch'egli non ne abusi.
45. Prima di conoscere uno, bisogna consumare un moggio di sale.
46. Prima di domandare, pensa alla risposta.
47. Prima di scegliere l'amico bisogna averci mangiato il sale sett'anni.
48. Prima di vender la pelle bisogna aver ferito l'orso.
49. Prima il dovere poi il piacere.
50. Prima scrivi e poi conta; prima conta e poi scrivi.
51. Prima Veneziani, e poi Cristiani.
52. Quando canta il cucco (cioè di primavera), un giorno molle e l'altro asciutto (ovvero un'ora bagna e l'altra è asciutto).
53. Se l'avessi conosciuta prima, non l'avrei sposata dopo.
54. Se ti trovi dal bisogno stretto, prima che dagli altri vai dal poveretto.
55. Si fa prima l'opera, e poi si paga.
56. Tra due poltroni il vantaggio è di chi prima conosce l'altro.
57. Una rondine non fa primavera.







Proverbi Italiani

primavera (2197)
prova (2814)
pulci (1280)
puole (1472)
qua (1150)





AVG: 444.8162 (1908)