- PROVERBI - pel



1. Chi ha buona cantina in casa non va pel vino all'osteria .
2. Chi ha la sentenza contro, e se n'appella, a casa porta due triste novelle.
3. Al pelo si conosce l'asino.
4. Allegrezza fa bel viso (o fa lustrare la pelle del viso).
5. Aprile aprilone, non mi farai por giù il pelliccione.
6. Baldezza di signore, cappello di matto.
7. Bisogna pelar la quaglia (o la gazza) senza farla stridere
8. Capelli (o peli) e guai non mancan mai.
9. Castiga il cane e il lupo, ma non il pel canuto.
10. Chi bella donna vuol parere, la pelle del viso gli convien dolere.
11. Chi dal Lotto spera soccorso, mette il pelo come un orso.
12. Chi imita la formica la state, non va pel pane in presto il verno.
13. Chi muor di paura, si seppellisce nelle vescie.
14. Chi non ha forza abbia la pelle dura.
15. Chi non ha giudizio, perde la cappella e il benefizio.
16. Chi non sa scorticare intacca la pelle.
17. Chi ti vuol male ti liscia il pelo.
18. Con la pelle del cane si sana la morditura.
19. Da una sola vacca non si cava due pelli.
20. Dio non fa mai chiesa, che il diavolo non ci voglia (o non ci fabbrichi) la sua cappella.
21. Donna pelosa donna virtuosa.
22. Dove non basta la pelle del leone, bisogna attaccarvi quella della volpe.
23. Due cose stanno di rado sotto lo stesso cappello: esperienza e illusione.
24. Fiorentini innanzi al fatto; veneziani sul fatto; senesi dopo il fatto; tedeschi alla stalla; francesi alla cucina; spagnoli alla camera; italiani ad ogni cosa; pisantin pesa l'uovo; milanese spanchiarol; veronese cavoso; fiorentin cieco; bolognese matto; mantuan bulhar; ferrarese gambamarze; romagnuolo d'ogni pelo; spagnolo bianco; lombardo rosso; tedesco negro; schiavone piccolo; genovese guercio; veneziano gobbo.
25. Gli scarpelli, la pietra la gli sciupa, e la pietra la gli accomoda.
26. Guardati da Toscan rosso, da Lombardo nero, da Romagnuol d'ogni pelo.
27. Guelfo non son, né ghibellin m'appello, A chi mi dà rivolterò il mantello.
28. I capelli bianchi son testimonj falsi.
29. I capelli grigi sono i fiori dell'albero della morte.
30. I pensieri fanno mettere i peli canuti.
31. Il barbiere non si contenta del pelo.
32. Il ciel ne guardi dalla tosse e da quei che ha il pelo rosso e dal verme di finocchio e da quei ch'hanno un solo occhio.
33. Il galantuomo ha peloso il palmo della mano.
34. Il lupo cambia (o perde) il pelo, ma non il vizio.
35. Il mal del traditore ne va col pelo.
36. Il mondo è un pagliaio, chi non lo pela è un minchione.
37. In pelago lodato non pescare.
38. In pellicceria ci vanno più pelli di volpe che d'asino.
39. La pecora e l'ape, nell'aprile danno la pelle.
40. L'ape e la pecora in april danno la pelle.
41. Lasciate che i morti seppelliscano i loro morti.
42. Le donne hanno lunghi i capelli e corto il cervello.
43. Loda lo scarpello, attienti al pennello; costa manco, e par più bello.
44. Marzo ha comprata la pelliccia a sua madre, e tre giorni dopo e' l'ha venduta.
45. Massa, saluta e passa; chi troppo ci sta, la pelle ci lassa.
46. Morso di pecora non passa mai la pelle.
47. Nella pace i giovani seppelliscono i vecchi, ma nella guerra i vecchi seppelliscono i giovani.
48. Non lisciare il pelo al servitore.
49. Non pelar tanto la gallina che strilli.
50. Non si vende la pelle prima che s'ammazzi l'orso.
51. Ogni pelo ha la sua ombra.
52. Ogni uccello è buon pel becco suo.
53. Ognuno c'è per l'ossa e per la pelle.
54. Per San Luca chi non ha seminato si speluca.
55. Povera quella casa dove non rientra cappello.
56. Prima di vender la pelle bisogna aver ferito l'orso.
57. Procuratori, pelatori, piluccatori, pericolatori.
58. Quando il capello tira al bianchino, lascia la donna e tienti il vino.
59. Quando Monte Morello ha il cappello, villan, prendi il mantello
60. Riso di signore, sereno d'inverno, cappello di matto, e trotto di mula vecchia, fanno una primiera di pochi punti.
61. Rosso, mal pelo.
62. Se fossi cappellaio gli uomini nascerebbero senza capo.
63. Sera rossa e nero mattino, rallegra il pellegrino.
64. Sta' sul fuoco quando è sera, a grattar la sonagliera, se aver vuoi la pelle intera.
65. Tanto va la capra al cavolo, che ci lascia il pelo.
66. Tanto va la rana al poggio, che ci lascia la pelle.
67. Tutte le volpi al fine si rivedono in pellicceria.
68. Uomo peloso, o pazzo o virtuoso.
69. Uomo peloso, uomo forzoso.







Proverbi Italiani

peli (694)
peloso (995)
pene (743)
pensa (16613)
pentecoste (949)





AVG: 435.3888 (1215)