- PROVERBI - coda



1. Chi ha del panno, può menar la coda.
2. Chi ha la coda di paglia, ha sempre paura che gli pigli fuoco.
3. A cane vecchio e malato tutti pestano la coda.
4. Al cattivo cane tosto vien la coda.
5. Allo stendardo tardi va il codardo.
6. Anco il cane col dimenar la coda si guadagna le spese .
7. Botta che non chiese non ebbe coda.
8. Chi d'estate non lavora, nell'inverno perde la coda.
9. Chi piglia l'anguilla per la coda e la donna per la parola, può dire di non tener nulla.
10. Coda corta non para mosche.
11. E' meglio esser capo di lucertola, che coda di dragone, (o capo di gatto, che coda di leone, o capo di luccio, che coda di storione).
12. Guarda che tu non lasci la coda nell'uscio.
13. Il cane che ha rubato il lardo al cuoco, si tiene la coda fra le zampe al fuoco.
14. Il coraggio copre l'eroe meglio che lo scudo il codardo.
15. Il Diavolo dove non può mettere il capo vi mette la coda.
16. La coda è la più dura (o cattiva) a scorticare.
17. La pecora ha l'oro sotto la coda.
18. La volpe ha paura della sua coda.
19. La volpe si conosce alla coda.
20. L'asino non conosce la coda, se non quando non l'ha più.
21. Nella coda sta il veleno.
22. Non dar del pane al cane ogni volta che dimena la coda.
23. Ogni cattivo cane ha la coda lunga.
24. Ognuno si pari le mosche con la sua coda.
25. Quanto più si frega la schiena al gatto, più rizza la coda.
26. Tristo quel cane che si lascia prendere la coda in mano.
27. Tutti i cani muovono la coda, e tutti gli sciocchi vogliono dir la loro.
28. Uccellin che mette coda, mangia ogn'ora ogn'ora.









AVG: 449.9973 (2079)






Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario