- AFORISMI E CITAZIONI - 'liti'

1. All'abbondanza di beni e di servizi disponibili in alcune parti del mondo, soprattutto nel Nord sviluppato, corrisponde nel Sud un inammissibile ritardo, ed è proprio in questa fascia geo-politica che vive la maggior parte del genere umano. (Giovanni Paolo II)
2. Antipasti di 2000 anni fa - Meduse e uova. Mammelle di scrofa farcite con ricci di mare. Patina di cervella con latte e uova. Funghi bolliti con salsa pepata di pesce. Ricci di mare con salsa di spezie, miele, olio e uova. (Apicio)
3. E' meglio abitare su un angolo del tetto che avere una moglie litigiosa e casa in comune. (Salomone)
4. Gli schiavi e gli animali domestici sono quasi uguali e rendono su per giù gli stessi servizi. La natura stessa vuole la schiavitù, perché fa differenti i corpi degli uomini liberi da quelli degli schiavi: gli schiavi col vigore che richiedono i lavori a cui sono predestinati, gli uomini liberi incapaci di curvare la loro diritta statura a opere servili e adatti, invece, alla vita politica e alle occupazioni guerresche o pacifiche. Dunque gli uomini sono liberi o schiavi per diritto di natura: la cosa è evidente. Utile agli stessi schiavi, la schiavitù è giusta. (Aristotele)
5. I politici fanno già tanto di buono quando non fanno nulla di male. (Henri Troyat)
6. Il potere politico nasce dalla canna del fucile. (Mao Tse-tung)
7. Il trattamento psicoanalitico poggia sulla sincerità. In essa risiede gran parte dell'effetto educativo e del valore etico della psicoanalisi, ed è pericoloso allontanarsi da questo fondamento. (S. Freud)
8. In politica la saggezza è non rispondere alle domande. L'arte, non lasciarsele fare. (André Suarès)
9. Iniziare un litigio è come aprire una diga, prima che la lite si esasperi, troncala. (Salomone)
10. La felicità? Poter avere una moglie non troppo dotta, notti senza insonnia e giornate senza liti (Marziale)
11. La guerra non è nulla più che un proseguimento della politica con altri mezzi. (Karl von Clausewitz)
12. La libertà economica è la condizione necessaria della libertà politica. (Luigi Einaudi)
13. La morale moderna consiste nell'accettare i valori stabiliti della nostra epoca. (O. Wilde)
14. La politica è forse l'unica professione per la quale non si ritiene necessaria alcuna preparazione. (Robert Louis Stevenson)
15. La politica è la dottrina del possibile. (Bismarck)
16. La politica è l'arte di fare agli altri ciò che non vorreste che facessero a voi (A.E.Bergerat)
17. La politica è l'arte di impedire alla gente di impicciarsi di ciò che la riguarda. (Valéry)
18. La politica è l'arte di impedire alla gente di impicciarsi di quello che la riguarda (Paul Valéry)
19. La politica è l'attività religiosa più alta dopo quella dell'unione con Dio, perché è la guida dei popoli. È una responsabilità immensa, un severissimo servizio che ci si assume. (G.La Pira)
20. La politica è l'unica professione senza una specifica formazione. I risultati sono di conseguenza. (Carlo Martini)
21. La prima regola in politica è di non credere mai ad una notizia prima che non sia stata ufficialmente smentita. (Anthony Jay)
22. Le liti non durerebbero a lungo se il torto fosse solo da una parte. (F. de la Rochefoucauld)
23. Le signore non cominciano mai le liti, sono gli altri che litigano per loro. (Aristogatti Minou)
24. L'odio suscita litigi, l'amore ricopre ogni colpa. (Salomone)
25. L'onestà è la miglior politica. (Miguel de Cervantes y Saavedra)
26. L'unica garanzia di un'innocua applicazione del procedimento analitico non potrà che dipendere dalla personalità dell'analista. (S. Freud)
27. L'uomo è per natura un animale politico. (Aristotele)
28. L'uomo politico è colui che lavorando per il vostro bene ottiene il suo (Eduard Jurist)
29. Molti politici arrivano in alto per la totale mancanza di qualità per le quali li si vorrebbe tenere in basso. (Peter Ustinov)
30. Nelle liti, chi perde è sempre la verità. (Publilio Siro)
31. Non c'è nulla di così umiliante come vedere gli sciocchi riuscire nelle imprese in cui noi siamo falliti. (Gustave Flaubert)
32. Non litigare con un irascibile e non traversare con lui un luogo solitario, perché ai suoi occhi il sangue è come nulla, dove non c'è possibilità di aiuto ti assalirà. (Siracide)
33. Non litigare con un uomo linguacciuto e non aggiungere legna sul suo fuoco. (Siracide)
34. Non litigare con un uomo potente per non cadere poi nelle sue mani. (Siracide)
35. Non litigare con un uomo ricco, perché egli non t'opponga il peso del suo danaro, poiché l'oro ha corrotto molti e ha fatto deviare il cuore dei re. (Siracide)
36. Ogni trattamento psicoanalitico è un tentativo di liberare l'amore rimosso che ha trovato un misero sfogo nel compromesso di un sintomo. (S. Freud)
37. Per la vita eterna, molti a stento alzano da terra un piede. Si corre dietro ad un modesto guadagno; talora, per un soldo, si litiga vergognosamente; per una cosa da nulla e dietro una piccola speranza non si esita a faticare giorno e notte; ma - cosa spudorata - per un bene che non viene meno, per un premio inestimabile, per l'onore più grande e la gloria che non ha fine, si stenta a faticare anche un poco. (T. da Kempis)
38. Per qualunque persona colta, accettare i valori stabiliti della sua epoca è una manifestazione della più rozza immoralità. (O. Wilde)
39. Per una cosa di cui non hai bisogno non litigare, non immischiarti nelle liti dei peccatori. (Siracide)
40. Quali sono i primi, i maggiori dei beni? Essere uomo onesto e uomo libero. Pel primo conviene ubbidire alla legge morale, pel secondo ubbidire alla legge politica e civile. (M. D'Azeglio).
41. Quando i potenti litigano, ai poveri toccano i guai (Fedro)
42. Quando regna la giustizia, la fede si trova nei trattati, la sicurezza negli affari, l'ordine nella politica; la terra è nella sicurezza e il cielo medesimo, per così dire, ci risplende più gradevolmente (B. Bossuet)
43. Quello che conta nel matrimonio è litigare in armonia. (Anita Ekberg)
44. Raccontare ai giornalisti stranieri la politica culturale italiana non è cosa semplice. Bisogna prima di tutto cercare di non ridere (Alberto Ronchey)
45. Se è vero che un tale progresso resta ancora troppo spesso privilegio dei paesi industrializzati, non si può negare tuttavia che la prospettiva di farne beneficiare tutti i popoli e tutti i paesi non sarà più a lungo un'utopia, quando vi sia una reale volontà politica a questo fine. (Giovanni Paolo II)
46. Se tra i genitori avvengono liti o se il matrimonio è infelice, per i bambini sarà preparato il terreno per la più grave predisposizione ai disturbi dello sviluppo sessuale o alle malattie nevrotiche. (S. Freud)
47. Se uno, ammonito una volta e un'altra ancora, non si acquieta, cessa di litigare con lui; rimetti invece ogni cosa in Dio, affinché in tutti noi, suoi servi, si faccia la volontà e la gloria di Lui, che ben sa trasformare il male in bene. (T. da Kempis)
48. Si dice che inscatolare il maiale è in America la professione più lucrosa, dopo la politica. (O. Wilde)
49. Sul piano interno di ogni Nazione, assume grande importanza il rispetto di tutti i diritti: specialmente il diritto alla vita in ogni stadio dell'esistenza; i diritti della famiglia, in quanto comunità sociale di base, o "cellula della società"; la giustizia nei rapporti di lavoro; i diritti inerenti alla vita della comunità politica in quanto tale; i diritti basati sulla vocazione trascendente dell'essere umano, a cominciare dal diritto alla libertà di professare e di praticare il proprio credo religioso. (Giovanni Paolo II)
50. Temete, o litiganti sventurati, più delle liti stesse gli avvocati (Pignotti).
51. Tutte le riforme politiche in ogni paese irreligioso, o non curante di religione, dureranno quanto il capriccio o l'interesse degli individui vorranno e non più. (G. Mazzini)
52. Un celebre avvocato, arricchito alle spese dei litiganti cocciuti e minchioni, fece edificare un bel palazzo e fece incidere a caratteri d'oro sul portone quest'arguta iscrizione: "Discordia civium, concordia lapidum" (G. Strafforello).
53. Il male, in guerra come in politica, non è scusabile se non è assolutamente necessario. (Napoleone Bonaparte)
54. In politica, un'assurdità non è uno svantaggio. (Napoleone Bonaparte)
55. La situazione politica in Italia è grave ma non è seria. (Ennio Flaiano)
56. Che tu creda o no che Gesù era Dio, devi ammettere che era un eccellente economista politico. (George Bernard Shaw)
57. Io sono un uomo che pensa, e mi occupo di politica, di religione, e di riforme sociali, come di tante altre perdite di tempo – e vi assicuro che da qualunque parte mi rigiriate è una vita da cani. La miseria è la mia compagna stabile. (George Bernard Shaw)
58. Noi abbiamo bisogno di qualcosa di più alto del nazionalismo: abbiamo bisogno d'un cattolicesimo veramente politico e sociale. (George Bernard Shaw)
59. Non è colpa dei dottori, se il servizio medico nella comunità è, nella sua organizzazione attuale, un assurdo criminale. Che una nazione ragionevole, avendo osservato che ci si può procurare il pane offrendo un interesse economico ai fornai che ce lo fabbricano, seguiti ad offrire a un chirurgo un interesse per le gambe che ci amputa, è quanto basta per farci disperare dell'umanità politica. (George Bernard Shaw)
60. Non sa niente, e crede di saper tutto. Questo fa chiaramente prevedere una carriera politica. (George Bernard Shaw)
61. Un fesso non sa niente ma ritiene di sapere tutto. Un buon inizio per una carriera politica. (George Bernard Shaw)




----------------------

giolitti     giustificare     gramigna     



Aforismi e citazioni

Sinonimi


-------------------
Altre voci:
liti (4264)
litigare (1497)
litigi (4615)
litigio (1417)
loda (998)
lodi (1119)
lontananza (1554)
lontano (912)
lotta (1394)
lucano (1131)
lucciole (3811)
luce (28098)


----------------------
N.B.: Tutte le informazioni sono fornite su base "as is", senza alcuna garanzia riguardo alla loro esattezza.







AVG: 908.0548 (4264)






Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario